Rcs: Rizzoli, rivoglio Corriere e 650 mln di danni

08 Sep 2009 08:52 CEDT Rcs: Rizzoli, rivoglio Corriere e 650 mln di danni (Libero)

ROMA (MF-DJ)–“Ora che la Cassazione mi ha assolto definitivamente da tutte le imputazioni e ha riconosciuto che non ho commesso alcun reato, e’ venuto il momento di fargliela pagare a tutti i responsabili”.

Ad affermarlo, in un’intervista a Libero, e’ l’ex editore del Corriere della Sera, Angelo Rizzoli. Chiede 650 milioni di euro di danni a coloro che gli portarono via le azioni , che non gliele pagarono, gli impedirono la ricapitalizzazione, gli portarono via l’azienda. L’atto di citazione e’ contro Giovanni Bazoli (in quanto rappresentante legale di Intesa Sanpaolo e di Mittel, per quest’ultima insieme a Romain Zaleski), contro Piergaetano Marchetti (presidente di Rcs Mediagroup), contro Giuliano Zuccoli (presidente di Edison) e contro Giovanni Arvedi (imprenditore siderurgico di Cremona).

Angelo Rizzoli ricorda che “nel 1981 vendetti il 40% della Rizzoli al Banco Ambrosiano per 140 miliardi di lire, che non vidi mai: cosi’ mi strangolarono ed aprirono ai nuovi compratori”. Questi “pagarono 10 miliardi di lire qualcosa che valeva 140, cioe’ il 50,2% della Rizzoli”. red/ren

(END) Dow Jones Newswires

September 08, 2009 02:52 ET (06:52 GMT)

Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo