BOFFO: COSSIGA, CONSENTA PUBBLICAZIONE ATTI TRIBUNALE TERNI

BOFFO: COSSIGA, CONSENTA PUBBLICAZIONE ATTI TRIBUNALE TERNI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 8 SET – Dino Boffo faccia “un ulteriore sacrificio”, ed autorizzi la pubblicazione del fascicolo giudiziario del Tribunale di Terni che lo riguarda: consentirebbe la “fine del gioco al massacro”: è quanto afferma il presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga. “Vedo con dolore – spiega il senatore a vita – che nonostante Dino Boffo abbia fatto un passo indietro dalla scena mediatica, dimettendosi non solo da direttore di ‘Avvenire’ ma anche da tutti gli altri uffici che ricopriva nel sistema dei ‘media’ gestiti dalla Cei, le polemiche sul suo caso e perfino sulla Chiesa in Italia non accennano a diminuire, continuando a gettare un’ombra scura, anche se ingiusta, su Conferenza Episcopale, vescovi, presbiteri: in un turbinio di voci, malignità  e insinuazioni che minacciano anche la pace e l’unità  della comunità  ecclesiale e osano sfiorare la Santa Sede e le sue istituzioni”. “Credo che, a questo punto – sottolinea – il dott. Dino Boffo dovrebbe fare un’ulteriore sacrificio: autorizzare la pubblicazione dell’intero fascicolo giudiziario agli atti del Tribunale di Terni relativo al procedimento penale mosso contro di lui dalla Procura quel Tribunale e terminato per un reato con una lieve sentenza di condanna dietro patteggiamento”. “Non credo che la famiglia, madre e figlia che avevano presentato denunzia e querela nei confronti del Boffo – ribadisce Cossiga – si opporrebbero alla pubblicità  di questi atti, anche per il far parte la loro famiglia dell’elite cattolica militante della diocesi e della città  di Terni e dovendosi ritenere interessate al ristabilimento della serenità  del mondo cattolico e civile, anche della loro città . Così ecclesiastici e mondo cattolico, opinione pubblica e giornalisti potrebbero formulare un giudizio motivato e sereno che ponga fine ad una incomposta diatriba e ad un gioco al massacro giocato in primis sull’animo, la psiche e la dignità  di Dino Boffo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari