RAITRE: IN 100 AI VERTICI, RUFFINI HA OPERATO BENE,CONFERMARLO

RAITRE: IN 100 AI VERTICI, RUFFINI HA OPERATO BENE,CONFERMARLO
(AGI) – Roma, 10 set. – Il direttore di Raitre Paolo Ruffini ha bene operato nel suo compito, quindi andrebbe riconfermato nell’incarico. E’ l’auspicio espresso da 100 dipendenti della terza rete Rai nella lettera che hanno indirizzato ai vertici aziendali: presidente Garimberti, direttore generale Masi e gli altri 8 componenti del Cda di viale Mazzini. Nella lettera i 100 lavoratori firmatari sottolineano ‘il risultato estremamente lusinghiero di critica e di pubblico ottenuto dalla rete sotto la direzione di Paolo Ruffini, e per questo auspicano di poter proseguire a lavorare anche in futuro con un direttore che ha dimostrato capacita’ ed equilibrio nel garantire la missione di servizio pubblico di Raitre. Come gia’ comunicato dai nostri dirigenti’. Raitre – si aggiunge – e’ infatti ‘la rete Rai che i telespettatori identificano come pienamente corrispondente ai compiti di servizio che giustificano il pagamento del canone. Interrompere oggi, senza motivazioni valide, il circolo virtuoso tra lavoratori, dirigenti e direzione, che si e’ venuto a creare sarebbe a nostro giudizio un gravissimo errore, spiegabile solo con ragioni non aziendali’.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo