TLC: AGCOM, CON CAMBIO GESTORE PASSA ANCHE CREDITO RESIDUO

ECO:TLC
2009-09-10 15:54
TLC: AGCOM, CON CAMBIO GESTORE PASSA ANCHE CREDITO RESIDUO
NIENTE ASSEGNI O BONIFICI, VIENE CARICATO DIRETTAMENTE SU SIM
ROMA
(ANSA) – ROMA, 10 SET – Cambiare il gestore telefonico portandosi dietro anche il credito residuo direttamente sulla Sim, senza aspettare assegni o bonifici. L’opzione, secondo quanto rende noto l’Autorità  per le tlc con una comunicazione, é possibile dallo scorso mese di agosto, grazie all’ultimo passo compiuto dagli operatori di telefonia mobile, con l’intervento della stessa Agcom, per adempiere alle disposizioni della legge Bersani. In sostanza, spiega l’Agcom sul proprio sito Internet, pagando una piccola cifra (diversa da operatore a operatore), si può chiedere il trasferimento del credito residuo con l’opzione Tcr (Trasferimento credito residuo). Fino ad agosto, infatti, gli utenti che decidevano di cambiare gestore potevano ottenere la restituzione del credito su altra Sim dello stesso operatore, oppure tramite assegno o bonifico, inviando un’apposita raccomandata, talvolta anche in contanti o con buoni spesa, ma non potevano trasferirlo presso il nuovo operatore. L’opzione Tcr, invece, prevede “una procedura semplice e snella, certamente più adatta ad importi di credito anche poco elevati, che è stata stabilita da un accordo interoperatori sotto il monitoraggio dell’Autorità “. Chi vorrà  cambiare gestore mantenendo il numero ed è in possesso di credito residuo, dunque, potrà  barrare l’opzione di Tcr nello stesso momento in cui si rivolge al gestore prescelto per sottoscrivere il nuovo contratto e non dovrà  fare altro che aspettare di ricevere l’accredito, che giungerà  direttamente dal gestore che ha acquisito il cliente. Il vecchio gestore, dopo aver trasferito il numero, farà  il conteggio del credito rimanente sui propri sistemi e lo comunicherà  all’altro operatore, che provvederà  ad accreditarlo all’utente inviandogli un Sms con indicazione dell’importo trasferito. Il tutto dovrebbe svolgersi in un massimo di 3 giorni dal passaggio sulla nuova rete. L’importo trasferito, per il quale si pagherà  una somma oscillante tra 1 e 1,6 euro a seconda dell’operatore ‘abbandonato’, sarà  al netto di bonus e promozioni. Naturalmente, per chi non sceglierà  l’opzione Tcr, rimangono validi gli strumenti precedenti, tra cui l’invio dell’assegno o il bonifico.(ANSA).
FP/ S0A R64 QBXC

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci