RADIO: DOMENICA TORNA RIGHETTI CON “IL COMUNICATTIVO” SU RADIOUNO

RADIO: DOMENICA TORNA RIGHETTI CON “IL COMUNICATTIVO” SU RADIOUNO

ROMA (ITALPRESS) – Domenica 13 settembre alle 11 torna su Radio 1 Rai “Il ComuniCattivo – Perche’ l’ignoranza fa piu’ male della cattiveria”, il pluridecorato programma intergenerazionale sul mondo dell’informazione e della comunicazione ideato e condotto da Igor Righetti, giornalista professionista e docente di Linguaggi radiotelevisivi all’Universita’ di Roma Tor Vergata. La trasmissione andra’ in onda ogni sabato e domenica alle 11.
“Il nuovo direttore di Radio 1 Antonio Preziosi – dice Igor Righetti – ha dimostrato grande interesse e sensibilita’ nei confronti dell’innovazione del linguaggio radiofonico per divulgare contenuti anche complessi e per i tanti giovani che seguono ‘Il ComuniCattivo’ sul quale a tutt’oggi sono state discusse ben 20 tesi di laurea. Un’attenzione non soltanto come giornalista e direttore di rete, ma anche come docente di comunicazione. Il mio ringraziamento va inoltre al nuovo direttore della divisione radiofonia della Rai Bruno Socillo che sin dall’inizio aveva creduto al progetto innovativo rappresentato dal ‘ComuniCattivo’. Il mio grazie va anche agli oltre 500 mila ascoltatori che mi stimolano a sperimentare nuove formule per fare informazione e intrattenimento. Grazie inoltre ai media che seguono con grande interesse i temi, gli ospiti e le nuove formule comunicative attuate dalla trasmissione”.
E aggiunge Righetti: “Il 13 settembre festeggeremo la puntata 1.400. Il programma continuera’ a innovare il linguaggio radiofonico, a produrre idee per programmi originali da sviluppare su tutti i mezzi di comunicazione dalla radio alla tv, da Internet all’editoria come fece nel 2004 quando dette vita al primo radio reality. Continuera’ a denunciare le conseguenze sui cittadini degli errori di comunicazione, a mettere in risalto le grandi trasformazioni dell’Italia che cambia portando alla luce mediatica attivita’ curiose e bizzarre, i nuovi linguaggi giovanili, i nuovi media, le strategie di comunicazione innovative e tradizionali italiane ed estere, vincenti e perdenti, a spiegare i meccanismi che regolano il mondo dell’informazione e della comunicazione, ad aiutare a comunicare in maniera efficace in ogni situazione a livello personale e professionale, a dare voce a tutti coloro che hanno qualcosa di interessante da dire senza selezionare in base all’appartenenza partitica ma all’intelligenza dei singoli.
Proseguira’ a essere intergenerazionale senza suddivisioni di target ma per stili di vita, a rivolgersi cioe’ a giovani e adulti perche’ un cinquantenne di oggi non ha nulla a che vedere con un suo coetaneo di dieci o venti anni fa . ‘Il ComuniCattivo’ continuera’ ad affrontare argomenti anche ostici attraverso la formula del talk-show radiofonico con piu’ ospiti di pareri diversi che interagiscono tra loro, usando un linguaggio comprensibile a tutti, condito di ironia e di una sana dose di cattiveria e creativita’ senza scendere, pero’, a compromessi con l’intelligenza e lasciando da parte la volgarita’ e la banalita’”.
Tra le novita’ le rubriche “I due punti del ComuniCattivo”, in cui un personaggio del mondo dell’informazione commenta un fatto della settimana e “Giustizia e’ fatta?”, dove il celebre avvocato Nino Marazzita si sofferma su processi e sentenze di grande interesse.
Ritorneranno i pensieri al vetriolo di Igor Righetti su fatti e personaggi, la rubrica di critica radiofonica “Sulla cresta dell’onda” di Massimiliano Lussana, “Volta pagina” con le interviste agli autori dei libri piu’ comunicativi del momento e “Il ComuniCattivo in direzione”, in cui il direttore di un giornale illustra lo stile e i linguaggi della testata da lui diretta.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Ernesto Mauri: carta e pubblicità sui mezzi tradizionali sono destinate a calare. Mondadori deve focalizzarsi sui libri e promuovere la trasformazione digitale dei periodici

Ernesto Mauri: carta e pubblicità sui mezzi tradizionali sono destinate a calare. Mondadori deve focalizzarsi sui libri e promuovere la trasformazione digitale dei periodici

Approvato dal Cda di Mondadori il resoconto intermedio al 30 settembre 2015. Perdita ridotta del 4% nei nove mesi

Approvato dal Cda di Mondadori il resoconto intermedio al 30 settembre 2015. Perdita ridotta del 4% nei nove mesi

Al Prix Italia presentato Rai Radio6Teca, canale che ripropone programmi e giornali radio d’epoca che hanno fatto la storia di Radio Rai

Al Prix Italia presentato Rai Radio6Teca, canale che ripropone programmi e giornali radio d’epoca che hanno fatto la storia di Radio Rai