DTT: TRENTINO; PROVINCIA, CAMPAGNA IN VISTA SWITCH OFF 15/10

POL:DTT
2009-09-11 20:12
DTT: TRENTINO; PROVINCIA, CAMPAGNA IN VISTA SWITCH OFF 15/10
TRENTO
(ANSA) – TRENTO, 11 SET – A più di un mese dallo switch off, previsto il 15 ottobre, ovvero dallo spegnimento da parte delle televisioni di tutti i canali analogici e la contemporanea accensione dei nuovi canali digitali, prende il via la campagna di comunicazione della Provincia autonoma di Trento. Lo sforzo informativo della Provincia sarà  di comprendere tutti i media: televisione, radio, giornali, pubblicazioni e internet, con un sito dedicato, www.digitale.provincia.tn.it. E’ confermato il servizio di assistenza domiciliare alle persone oltre i 75 anni. Le famiglie trentine riceveranno inoltre a casa, via posta, un opuscolo con tutte le informazioni di carattere generale. L’ente pubblico affiancherà  così gli editori televisivi nel passaggio dalla televisione analogica a quella digitale, in accordo con il ministero dello Sviluppo economico e delle comunicazioni e Dgtvi, l’associazione delle televisioni che partecipano al progetto televisione digitale. Per assicurare tali attività  è previsto un programma di spesa pari a 415mila euro. La transizione durerà  due settimane con spegnimento definitivo dell’analogico tra il 19 e il 27 settembre, e avverrà  in modo graduale, zona per zona. Lo scorso 15 febbraio, é avvenuta la transizione dal sistema analogico a quello digitale, nelle zone di Trento, Rovereto e valle di Non, dei canali tv Rete 4 e Rai 2. (ANSA).
TOM/VNN S0A S41 S04 QBJC

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi