BERLUSCONI: LE MONDE SU QUERELE GIORNALI,’BASTA CAVALIERE!’

POL:BERLUSCONI
2009-09-12 15:42
BERLUSCONI: LE MONDE SU QUERELE GIORNALI,’BASTA CAVALIERE!’
PARIGI
(ANSA) – PARIGI, 12 SET – Il quotidiano francese Le Monde pubblica oggi un editoriale in seconda pagina dal titolo ‘Basta, Cavaliere!’, in cui definisce il premier Silvio Berlusconi “il peggiore avvocato della propria causa” per aver deciso di querelare i giornali ‘La Repubblica’ e ‘L’Unità . Secondo il quotidiano, Berlusconi compie “un doppio errore”. Come proprietario di mezzi di informazione “si inganna nel credere di poter porre una barriera tra i cittadini e l’informazione” perché quest’ultima “non si può più controllare”. Come uomo politico “rischia, con questa vicenda giudiziaria, di abbassare ancora di più il livello della sua funzione e di nuocere all’immagine del paese”. Secondo il quotidiano parigino Berlusconi, rinunciando alle querele, “eviterebbe il ridicolo di dover mettere l’Italia in competizione con la Corea del Nord e la Russia nel campo della libertà  d’informazione”. E, conclude l’editoriale, “lui che si dice ‘il miglior presidente del consiglio’ degli ultimi 150 anni – fatto sul quale giudicherà  la Storia – eviterebbe fin d’ora agli occhi di buona parte dell’opinione internazionale di diventare il peggiore”. (ANSA).
YK5-GIT/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo