P.A./ Brunetta: Basta spreco di soldi pubblici nello spettacolo

P.A./ Brunetta: Basta spreco di soldi pubblici nello spettacolo
Lo Stato deve finanziare la cultura

Roma, 15 set. (Apcom) – E’ ora di finirla con lo spreco di risorse pubbliche destinate allo spettacolo. Il ministro per la Funzione pubblica e l’Innovazione, Renato Brunetta, torna sulle polemiche dei giorni scorsi e ribadisce le sue opinioni: “Gli spettacoli devono stare sul mercato”.

“Non conosco Placido e al cinema non vado da tantissimo – ha detto Brunetta a margine della firma del protocollo di intesa con la Sogei, rispondendo a chi gli chiedeva un commento alle critiche del regista Michele Placido – il punto è se lo Stato deve finanziare a fondo perduto gli spettacoli. Io non credo: lo Stato deve finanziare la cultura e gli spettacoli devono vivere sul mercato. L’equazione cinema uguale cultura uguale soldi pubblici uguale sprechi non so dove sia scritta. Con questa logica si sono prodotti dei mostri e io denuncio luoghi comuni e mostri”.

Secondo Brunetta, “il cinema va trattato come qualsiasi altra industria, senza privilegi di nessun tipo ma con incentivi opportuni. E’ aberrante che una commissione ministeriale decida quali film e quali no con la motivazione che si tratta di un progetto culturale. Con questo sono perfettamente d’accordo con il ministro Bondi”.

Il discorso si sposta inevitabilmete sulla Mostra del Cinema di Venezia sulla quale il ministro osserva: “Quello che si è visto a Venezia non è beneaugurante. Mi piacerebbe una Mostra del cinema capace di attrarre su Venezia l’attenzione del mondo e, meglio di Cannes e Berlino, di essere di stimolo all’industria cinematografica nazionale e non solo. Dovrebbe avere – ha concluso – un ruolo straordinario dal punto di vista economico e culturale cosa che finora non sempre si è vista”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi