Berlusconi/ F.Cristiana: C’è crisi,ma celebrano trionfi Principe

Berlusconi/ F.Cristiana: C’è crisi,ma celebrano trionfi Principe

Va tutto bene, ma intanto l’autunno sarà  duro

Roma, 16 set. (Apcom) – Ancora un editoriale critico di ‘Famiglia Cristiana’, dal titolo ‘Le famiglie in salita’ nel paese dei balocchi’. Nel mirino del settimanale dei Paolini finisce il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.
“Va tutto bene – scrive ironicamente il settimanale – l’importante è spargere ottimismo a piene mani, celebrare i trionfi del Principe all’Aquila, nascondendo i problemi di un autunno che si annuncia duro per lavoratori e famiglie, che si impoveriscono sempre più. Lo dicono sindacati e Confindustria”.

Dura critica anche verso la situazione della donna, diventata “oggetto di conquista”. “A leggere le cronache recenti – scrive ‘Famiglia Cristiana’ – pare di essere tornati a tempi lontani: la condizione delle giovani donne è simile a quella di povere odalische alla corte del sultano. E l’Italia è una specie di gran serraglio, dove dominano trasgressione e mercificazione del sesso, dove non contano i talenti, ma passa l’idea che studiare e sacrificarsi sia del tutto inutile”.

“I modelli di vita che si stanno imponendo inducono a seria preoccupazione”, conclude il settimanale diretto da don Antonio Sciortino. “I burattinai della tv banalizzano etica e sani sentimenti, imponendoci la trasgressione come normale”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi