BONGIORNO: SCOTTI “PROTREI LAVORARE A UNO DEI PROGRAMMI IDEATI DA MIKE”

BONGIORNO: SCOTTI “PROTREI LAVORARE A UNO DEI PROGRAMMI IDEATI DA MIKE”

MILANO (ITALPRESS) – Gerry Scotti, eletto l’erede di Mike Bongiorno da un recente sondaggio pubblicato sul settimanale Oggi, si dice molto lusingato del titolo conferitogli dal pubblico e annuncia a Tgcom che presto potrebbe essere impegnato nella realizzazione di uno dei programmi tv ideati dal popolare presentatore recentemente scomparso.
Il conduttore annuncia che nei suoi progetti c’e’ “la realizzazione di una decina di puntate di “Bravo Bravissimo”, l’indimenticato show che portava sul piccolo schermo i talenti dei giovani.
E’ la famiglia Bongiorno a detenere i diritti delle trasmissioni tv di Mike, ma non escludo di poter presentare qualche puntata di un suo celebre programma in onore di un grande della televisione”.
“Se Daniela e i figli mi daranno l’ok – continua – saro’ ben lieto di condurre questo programma per ricordare Mike, magari proprio sotto le festivita’ natalizie.
Gia’ tempo fa mi era stato chiesto di presentare la “Ruota della fortuna”, ma con Mike vivo non me la sono mai sentita. Un altro programma che mi e’ sempre piaciuto e’ “Genius”, ma escludo di poterlo presentare, perche’ ha molte cose in comune con il mio “Milionario”. E poi c’e’ il “Rischiatutto”, che sarebbe un onore riportare sul piccolo schermo per farlo conoscere anche alle generazioni che se lo sono perso quando lo faceva Mike.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi