UN “POST” PER I POSTERI, ARRIVA IL FACEBOOK DELL’ALDILA’

UN “POST” PER I POSTERI, ARRIVA IL FACEBOOK DELL’ALDILA’
(AGI/AFP) – Sydney, 18 set. – Un Facebook dell’aldila’. A idearlo e’ stato un imprenditore australiano che, spinto dalla paura di una morte improvvisa, ha realizzato un sito con messaggi e video personali che i suoi cari potranno visionare dopo la sua dipartita. Peter Ingram, un rivenditore di sistemi di sicurezza, era rimasto sconvolto da come sua zia, a cui era stato diagnosticato un tumore al cervello, avesse perso nel giro di pochissimo tempo la capacita’ di parlare, scrivere e perfino sorridere, e fosse morta senza poter piu’ comunicare con la famiglia. Di qui la nascita di Frombeyound2u.com, il sito in cui i vivi possono lasciare video, foto e documenti da mandare alle persone che si amano dopo la propria morte, oppure programmare il proprio funerale e scriversi un necrologio. I sottoscrittori potranno, per un dollaro a settimana, immagazzinare i loro “preziosi ricordi digitali” e inserire messaggi da mandare in date programmate come compleanni e anniversari del futuro. “Non e’ un concetto nuovo quello di lasciare cose o lettere per le persone, ma Internet ha cambiato il modo in cui possiamo farlo”, ha commentato, “possiamo restare in contatto adesso, nel futuro e dall’aldila’”. Un certificato con un codice di attivazione sara’ infatti rilasciato alle persone care alla morte dell’utente. Frombeyound2u.com trae la sua forza dall’idea di “un amore che dura per sempre”, ha sottolineato Ingram, facendo presente che dal web si potra’ anche parlare in modo postumo a un amante, o confidare i segreti piu’ intimi senza pagarne le conseguenze. L’inventore ne sta gia’ facendo uso: ha dichiarato di aver accumulato vario materiale video di suo figlio in vista del suo 21esimo compleanno, “che restera’ li’ anche se il papa’ non ci sara’ piu'”. In definitiva e’ un modo per restare uniti alla propria famiglia e non essere dimenticati, “che e’ la mia paura”, ha confessato Ingram.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti