EDITORIA:OBAMA; FELTRI,GIORNALI FATICANO MA SI RIPRENDERANNO

EDITORIA:OBAMA; FELTRI,GIORNALI FATICANO MA SI RIPRENDERANNO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 21 SET – “La crisi della carta stampata è stata molto aggravata dalla crisi economica generale, qualche intervento può servire. Ma non credo che il futuro dei quotidiani sia segnato. Prima o poi si riprenderanno, così potranno continuare a sopravvivere nonostante internet, che è una discarica, e la tv, che è invadente ma comunque funziona”: così il direttore de Il Giornale Vittorio Feltri commenta l’apertura del presidente americano Barack Obama a interventi legislativi che aprano la strada al salvataggio dei giornali. Obama, aggiunge, “con il suo governo ha aiutato un po’ tutti. Quindi non ci vedo niente di strano nel fatto che estenda gli aiuti anche ai giornali in crisi”. Per Feltri “ormai le notizie vengono triturate dalla televisione. Ad esempio, nel caso della morte dei nostri soldati a Kabul, siamo arrivati 24 ore dopo, e in effetti i quotidiani non hanno registrato neanche un soprassalto nelle vendite. Anzi, sono diminuite di qualche copia rispetto alla solita diffusione. Significa che la concorrenza forte è quella della televisione. Ma non non possiamo ucciderla, l’abbiamo voluta e ce la teniamo”. La soluzione, per Feltri, è “correggere il tiro, dedicarci di più alle opinioni, agli approfondimenti e alle interpretazioni, piuttosto che a dare notizie. Dobbiamo renderci conto che la musica è cambiata. Molti di noi stentano a capirlo. La fatica c’é, ma possiamo sopportarla”. Per quanto riguarda Il Giornale in particolare, “abbiamo dimostrato che non rimaniamo legati alla notizia nuda e cruda, cerchiamo di fare qualcosa di più, cerchiamo di trovare notizie inedite, altrimenti non si capisce perché la gente dovrebbe comprare i giornali. Anche Libero è nato con quei concetti e i risultati si sono visti. Non sono il Padreterno, mi affido anche ai bilanci. E – conclude – , se i conti tornano, vuol dire che hai lavorato bene”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo