CINEMA: FILM SU JOHN LENNON APRIRA’ TORINO FILM FESTIVAL

CINEMA: FILM SU JOHN LENNON APRIRA’ TORINO FILM FESTIVAL

ROMA (ITALPRESS) – Nowhere Boy, storia dell’adolescenza di John Lennon a Liverpool a meta’ degli anni ’50 e’ il film che aprira’ il Torino Film Festival il 13 novembre.
Tratto dal libro Imagine: Growing Up with My Brother John Lennon di Julia Baird, sorellastra di Lennon, il film ripercorre gli anni di “formazione” di una delle icone del XX secolo.
Lennon, quindicenne, e’ diviso tra l’amore per la zia tradizionalista, che l’ha cresciuto, e la madre, appassionata di rock, che ha appena ritrovata; confuso, si rifugia nella musica, insieme all’amico Paul McCartney.
Piu’ una dichiarazione d’amore che una semplice biografia Nowhere boy non si limita a raccontare l’adolescenza di Lennon ma riesce anche trasporre sullo schermo la ricchezza di suggestioni che in quegli anni ne hanno alimentato il genio. Il tutto accompagnato da un uso sapiente della musica dell’epoca e del repertorio degli esordi di Lennon e McCartney.
“Sono particolarmente soddisfatto di poter aprire la mia prima edizione in veste di Direttore del Torino Film Festival con questo film”, ha dichiarato Gianni Amelio. “Diretto da una regista esordiente e sorta di ‘ritratto dell’artista da giovane’ ritengo sia in grande sintonia con lo spirito che contraddistingue da sempre il TFF”.

CINEMA: FILM SU JOHN LENNON APRIRA’ TORINO FILM FESTIVAL-2-

Nowhere Boy e’ diretto da Sam Taylor Wood, una delle maggiori giovani artiste visive inglesi, premiata alla Biennale Arte del 1997 e autrice del cortometraggio Love You More (Cannes, 2008), ed e’ scritto da Matthew Greenhagh, autore della sceneggiatura del film sui Joy Division, Control.
Tra gli interpreti, insieme a Kristin Scott Thomas (la zia) e Anne-Marie Duff (la madre), i giovani Aaron Johnson (John Lennon), che ha interpretato The Greatest e vestira’ i panni del supereroe Marvel Kick-Ass nell’omonimo film in uscita il prossimo anno; Thomas Sangster (Paul McCartney), gia’ interprete di Bright Star e Love Actually, e l’esordiente Sam Bell, nei panni di George Harrison.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo