RAI:ZAVOLI,NIENTE NOMINE DEL TG3 DOMANI,PERCHE’ TANTO RITARDO?

RAI:ZAVOLI,NIENTE NOMINE DEL TG3 DOMANI,PERCHE’ TANTO RITARDO?
(AGI) – Roma, 23 set. – “Domani le nomine del Tg3 non ci saranno. Ho chiesto a Masi il perche’ di tanto ritardo”. Lo ha detto il presidente della commissione di Vigilanza Rai, Sergio Zavoli, al termine di una audizione del direttore generale della Rai, Mauro Masi, che proseguira’ domani dalle 14 con le risposte ai componenti. “Alla fine di luglio, quando ci siamo lasciati al termine della prima partita di nomine – ha spiegato Zavoli – l’azienda stessa aveva detto che l’iter si sarebbe concluso all’inizio di settembre. Penso che gli interessati, l’opinione pubblica e anche il sistema Rai si siano domandati come mai si prenda tempo. Non oso dire si perde tempo. Bene o male, per chi e’ investito di una speranza, di un progetto, questo condiziona un po’ la vita. Tenere cosi sulla graticola le persone, che sono tutte degne di essere prese in considerazione, non mi pare che risponda alla qualita’ etica di una azienda cosi’ importante come la Rai”. Zavoli ha ricordato che la Rai “ha anche una tradizione di grande correttezza. Quando c’era Tv7 che inaugurava la prima serata sulla rete ammiraglia non mi risulta che ci fosse un governo di tipo sovietico. Quindi c’e’ modo e modo di intendere il pluralismo. La cosiddetta lottizzazione ha prodotto piu’ pluralismo di tutte le mene dei giorni recenti. Penso che sia necessario tornare ad un codice che rimetta insieme il significato di servizio pubblico – ha aggiunto ancora Zavoli – con i doveri di chi accetta di lavorare per il servizio pubblico. Senza pero’ partire dal presupposto che chi non e’ con te e’ contro di te. Il servizio pubblico deve realizzare in ogni modo il pluralismo e, in secondo luogo, credo che la qualita’ dei programmi sia fondamentale e invece sembra che sia una questione accessoria quando invece e’ un dovere quotidiano”.

RAI:ZAVOLI, NIENTE NOMINE TG3 DOMANI, PERCHE’ TANTO RITARDO? (2)
(AGI) – Roma, 23 set. – Hanno ragione Masi e Berlusconi quando dicono che ci sono trasmissioni contro il Governo? “La responsabilita’ piu’ grave, lo ripeto ancora – ha aggiunto Zavoli – io la do’ a chi non ha stabilito un codice di comportamento e a spiegare che chi entra in Rai ha un dovere da compiere e deve potere in qualche modo corrispondere a quello che gli si chiede. La mancanza di un codice impedisce che ci sia un atteggiamento equo perche’ ciascuno si appropria di quella porzione di verita’ che l’imprecisione della Rai gli consente. Ormai l’Italia e’ un paese che ha perduto il senso della misura, ma vi pare che il gossip avesse la decenza, l’importanza tale da giustificare tutto questo? E chi lo ha provocato – ha aggiunto – non doveva subito sentire che si metteva al centro di una questione non facilmente difendibile e quindi che avesse anche da parte sua l’occasione di moderare il rapporto con l’opinione pubblica, specie quando il rapporto si fa vincolante attraverso il voto politico”?

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi