RAI: ANNOZERO; SI PARTE CON TRAVAGLIO SENZA CONTRATTO

RAI: ANNOZERO; SI PARTE CON TRAVAGLIO SENZA CONTRATTO/ANSA
SALTA INCONTRO MASI-CALABRO’, AGCOM RESTITUISCE PALLA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 23 SET – Marco Travaglio è stato sveglio tutta la notte per stendere l’editoriale per la prima puntata di Annozero dove, apparentemente, tutto sembra procedere come gli anni passati tranne che per un fatto. La presenza di Travaglio non è regolata da un contratto con la Rai. ‘Tecnicamente’ sarà  un ospite. Annozero riparte domani – in prima serata su Raidue – in un clima reso incandescente dalle polemiche dei giorni scorsi, legate agli spot, alle troupe e ai contratti, e culminate nella sconfessione pubblica del direttore di Rete Massimo Liofredi durante la concitata conferenza stampa di presentazione della nuova stagione del programma. Senza Travaglio non c’é Annozero, aveva detto Michele Santoro, lanciando il proprio ultimatum ai vertici Rai. Anche in vista dell’incontro che si sarebbe dovuto svolgere tra Masi e Corrado Calabrò. Era stato il direttore generale di Viale Mazzini a rivolgersi all’Agcom per discutere le diverse interpretazioni emerse in cda sulla reale portata delle passate diffide dell’Autorità . Relative, in particolare, all’attacco di Marco Travaglio al presidente del Senato Renato Schifani nel corso di una puntata di Che tempo che fa. L’incontro salta e quindi non c’é alcuna indicazione da parte dell’Agcom. “Noi – chiarisce uno dei commissari Michele Lauria – siamo un’Autorità  indipendente e non l’oracolo di Delfi da interpellare per eventuali vicende future”. Per Paolo Gentiloni si tratta dell’ennesima figuraccia di Masi. Il direttore generale è atteso in commissione di Vigilanza Rai dove, ai giornalisti in attesa di saperne di più riguardo al contratto di Travaglio, dice: “Sarà  firmato o non firmato dopo la valutazione di una serie di concause”. Travaglio andrà  in onda senza contratto? “Non lo so”, risponde. In ogni caso – precisa – da parte del management non c’é stato alcun tentativo di scaricare le responsabilità  della vicenda Travaglio sull’Agcom. Pur senza contratto il giornalista ci sarà : l’ulteriore conferma arriva dal comunicato di presentazione della puntata diffuso dalla redazione del programma. Il suo editoriale ruoterà  attorno alla figura di Giampaolo Tarantini e sarà  proposto non in apertura della puntata ma circa a metà  per una questione di spot. Il titolo scelto da Santoro per il debutto è Farabutti, l’epiteto usato da Silvio Berlusconi nei riguardi di giornali, televisioni e opposizione. Ospiti il segretario del Pd Dario Franceschini, il deputato del Pdl Italo Bocchino, il direttore di Libero Maurizio Belpietro, il direttore dell’Unità  Concita De Gregorio e Enrico Mentana. E ovviamente Vauro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi