Pubblicita’: Marchetti, non ci sono segnali incoraggianti

28 Sep 2009 12:16 CEDT Pubblicita’: Marchetti, non ci sono segnali incoraggianti (Class-Cnbc)

MILANO (MF-DJ)–“La pubblicita’ e’ tuttora un mercato che sembra piuttosto flat e quindi non sembrano esservi segni molto incoraggianti nel breve periodo”.

Lo ha affermato il presidente di Rcs, Piergaetano Marchetti, interpellato da Class-Cnbc (televisione del gruppo Class E. che insieme a Dow Jones & Co. controlla quest’agenzia) a margine di un convegno Unesco a Monza svoltosi nei giorni scorsi.

Sull’economia italiana Marchetti ha affermato che “come tutte le economie vede segni di fermata o di diminuzione degli effetti negativi”.

“Credo che occorra fare attenzione, non essere troppo pessimisti ne’ eccessivamente ottimisti, ma vigilare e reagire”, ha concluso il presidente della societa’ editoriale. Red/tv/mur

(END) Dow Jones Newswires

September 28, 2009 06:16 ET (10:16 GMT)

Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Scende il valore del sistema media rispetto al 2013. Big lontani dal limite

Scende il valore del sistema media rispetto al 2013. Big lontani dal limite

Cairo Communication: nei nove mesi ricavi in calo a 185,7 milioni di euro. Previsto Mol in sostanziale pareggio per La7 a fine anno

Cairo Communication: nei nove mesi ricavi in calo a 185,7 milioni di euro. Previsto Mol in sostanziale pareggio per La7 a fine anno

Banzai: nei 9 mesi del 2015 i ricavi salgano a 152 milioni; la perdita cresce a 6,5 milioni di euro

Banzai: nei 9 mesi del 2015 i ricavi salgano a 152 milioni; la perdita cresce a 6,5 milioni di euro