Telecom/ El Economista: Berlusconi vuole entrare in Telco

Apc-Telecom/ El Economista: Berlusconi vuole entrare in Telco

Mediaset: indiscrezioni di stampa destituite da ogni fondamento

Milano, 30 set. (Apcom) – Silvio Berlusconi, tramite Mediaset, è interessato a rilevare una parte della quota di Telco, l’holding che controlla Telecom Italia, in mano agli spagnoli di Telefonica. Lo scrive oggi il quotidiano spagnolo El Economista, citando fonti vicino a Telecom. Un portavoce di Mediaset, contattato da Apcom, ha definito la notizia “indiscrezioni di stampa destituite da ogni fondamento”.

Secondo il quotidiano iberico, l’obiettivo di Berlusconi sarebbe quella di italianizzare il controllo di Telecom senza inimicarsi Telefonica. La mossa, secondo El Economista, sarebbe ben vista dagli altri soci di Telco (Mediobanca, Generali, Intesa e Benetton). Berlusconi, sempre secondo El Economista, starebbe valutando anche l’ipotesi di stringere un’alleanza con Telefonica per entrare nella piattaforma Digital+ del gruppo Prisa, prendendo il posto lasciato dai francesi di Vivendi, che di recente hanno rotto il consorzio con Telefonica per l’acquisizione del canale digitale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci