Stefano Maruzzi – Una carriera digitale

Condividi

Lasciato in giugno Condé Nast dov’era presidente di CondéNet International (la struttura che segue le attività  su Internet del gruppo editoriale al di fuori degli Stati Uniti), a metà  settembre Stefano Maruzzi è approdato in Rcs MediaGroup con l’incarico di direttore marketing strategico e multimedia advertising di Rcs Pubblicità , la concessionaria guidata da Raimondo Zanaboni (a cui Maruzzi riporta).
“È il classico ruolo di cmo, cioè di chief marketing officer, che comprende tutti gli aspetti del marketing”, spiega Maruzzi. “In più seguirò anche i progetti multimediali e la concessionaria digitale; quindi anche le revenue che l’azienda fa in questo settore saranno una mia responsabilità “. Un incarico a 360 gradi, insomma, dalla direzione strategica all’esecuzione sul campo, demandata alla forza vendita. In totale le persone che riportano a Maruzzi sono un’ottantina.
Come è arrivato al nuovo incarico il quarantottenne manager milanese? “Durante l’estate ho riallacciato i contatti che avevo con head hunter sia in Italia sia in Europa e mi sono dato da fare su Internet per vedere cosa ci fosse di interessante e stimolante”, risponde Maruzzi. “Avevo individuato almento tre possibili opzioni. Una era una start up con taglio internazionale, ma questo voleva dire tornare a girare il mondo, scelta che ho escluso perché preferisco restare vicino alla famiglia. La seconda opzione aveva a che fare con l’e-commerce, un territorio nuovo per me. Alla fine la scelta è caduta su Rcs, una media company che per dimensioni, prestigio e organizzazione è di gran lunga superiore a tutte le mie esperienze precedenti”.

La versione integrale dell’articolo è sul mensile Prima Comunicazione n. 399 – ottobre 2009