WIND: GUBITOSI, FAREMO ESPERIMENTO, CITTA’ TUTTA CABLATA

WIND: GUBITOSI, FAREMO ESPERIMENTO, CITTA’ TUTTA CABLATA
FIRENZE
(ANSA) – FIRENZE, 23 OTT – “Pensiamo di fare un esperimento in una città  di dimensioni medio piccole: stiamo immaginando di prendere una città  e cablarla tutta. Speriamo di riuscire a trovare un’amministrazione che ci supporti”. Lo ha reso noto Luigi Gubitosi, amministratore delegato di Wind, ieri sera a Firenze, intervenendo ad un incontro del ciclo ‘Gli elementi della competitivita” promosso da Progetto Città , presieduto da Andrea Ceccherini, e da Banca Cassa di Risparmio di Firenze. “Vogliamo dare – ha aggiunto Gubitosi – un segnale di innovazione in una città  italiana, che non sia necessariamente Milano o Roma. Noi stiamo molto attenti a tutte le città , non solo alle grandi, ma anche a quelle di media dimensione. Per noi – ha poi spiegato l’ad di Wind, rispondendo a domande del direttore del Corriere Fiorentino, Paolo Ermini – il problema più rilevante per investire, è avere i permessi: fare cablature è molto complesso, e farlo in città  artistiche è ancora più complicato”. “In Italia – ha concluso Gubitosi – si parla molto di banda larga, ma praticamente si è fatto molto poco”.(ANSA).
Y6G-CG/DLM S57 S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)