NTERNET: NGI, 11% POPOLAZIONE ITALIA NON HA ACCESSO A ADSL

NTERNET: NGI, 11% POPOLAZIONE ITALIA NON HA ACCESSO A ADSL
RHO
(ANSA) – RHO-PERO (MILANO), 4 NOV – In Italia un terzo delle aziende, il 10% dei Comuni (3.231) e l’11% della popolazione (6,5 milioni di persone) non hanno la possibilità  di accedere a connessioni internet Adsl e sono di fatto tagliati fuori dal poter navigare in internet in maniera completa, fruendo delle funzionalità  più avanzate sviluppate per i siti. E’ lo scenario presentato durante un incontro al salone della comunicazione Compa, in corso a Fieramilano, dall’internet provider Ngi spa, che da due anni offre con la rete Eolo un servizio di banda larga wireless, mirato soprattutto a fornire le aree scoperte, soprattutto aree montane ma non solo. “Come emerge dai dati in nostro possesso – spiega Luca Spada, ad di Ngi – il digital divide in Italia è ancora molto forte e ha gravi ripercussioni economiche, sociali e culturali. Il fenomeno può essere contrastato solo colmando il gap infrastrutturale: esistono ancora troppe zone in cui la banda larga non è accessibile”. Per contribure alla soluzione del problema, afferma Spada, “rinnoviamo la nostra disponibilità  a collaborare con le istituzioni per ampliare la rete Eolo”. Al momento sono oltre 35 mila i clienti raggiunti dall’internet provider, per un totale di 3.000 Comuni in 26 province di 5 Regioni del Nord Italia. Nel 2009, sostiene Spada, l’azienda prevede un fatturato di 20 milioni di euro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)