Appello unitario per i fondi per la banda larga

Il 9 novembre 2009 le Associazioni che riuniscono le principali aziende attive nell’Information & Communication Technology, pubblicità  e comunicazione, editoria operanti sul mercato italiano e di alcune tra le più importanti Associazioni consumatori, hanno rivolto al Governo italiano un appello congiunto per chiedere di riconsiderare il “congelamento” della prima tranche, pari a 800 milioni, di investimenti per lo sviluppo della banda larga nel nostro Paese. L’appello nasce con l’obiettivo di ribadire l’unanime posizione delle Associazioni firmatarie in merito alle politiche sugli investimenti in tecnologia, strategici per il nostro Paese, e allo sviluppo della banda larga che, unitamente alla diffusione di una cultura digitale a tutti i livelli, è ritenuta parte integrante del processo di ripresa dell’economia e uno strumento fondamentale per le nostre aziende per uscire dalla crisi.

Appello unitario per i fondi per la banda larga (doc)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cresce del 20% la spesa per contenuti digitali in Italia: traina il gaming, poi video, editoria e musica

Cresce del 20% la spesa per contenuti digitali in Italia: traina il gaming, poi video, editoria e musica

Ricavi tlc e media -7,1% nel primo semestre. Agcom: editoria settore più colpito (-19%); tv (-11%); tiene l’adv online

Ricavi tlc e media -7,1% nel primo semestre. Agcom: editoria settore più colpito (-19%); tv (-11%); tiene l’adv online

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti