EDOARDO NOVELLA/’IL FATTO’

Romano, 35 anni, laureato in storia alla Sapienza, il 7 ottobre è stato assunto al Fatto come redattore al desk. Per questo ha lasciato L’Unità  dove ha cominciato la carriera nel 2002. È infatti in quel quotidiano che entra come stagista della scuola di specializzazione in giornalismo all’università  di Tor Vergata. Subito assunto con un contratto da praticante a tempo determinato – per il quale interrompe la specializzazione – una volta diventato professionista il suo contratto diventa a tempo indeterminato e lui è subito promosso vice degli Interni, settore di cui assume la responsabilità  nel 2006. È quindi inglobato nel 2007 nel grande desk frutto della fusione fra gli Interni e il Politico, finché nel gennaio 2009 Concita De Gregorio lo nomina capo della cronaca romana e quindi – dopo la riorganizzazione del giornale che in maggio ha portato alla chiusura di quelle pagine – responsabile del primo piano.


L’articolo è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 400 – novembre 2009

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Battaglia continua sulle rassegne stampa. Consiglio di Stato respinge ricorso urgenza Eco della stampa

Battaglia continua sulle rassegne stampa. Consiglio di Stato respinge ricorso urgenza Eco della stampa

Conflitto di interessi, la proposta di legge: “Stop ai direttori dei giornali in Parlamento”

Conflitto di interessi, la proposta di legge: “Stop ai direttori dei giornali in Parlamento”