Calabrò: insidia nel regresso è sempre in agguato Serve una spallata, fibra ottica per velocità  trasmissiva

Apc-Tlc/ Calabrò: insidia nel regresso è sempre in agguato
Serve una spallata, fibra ottica per velocità  trasmissiva

Roma, 16 nov. (Apcom) – Per il settore delle telecomunicazioni “l`insidia del regresso è sempre in agguato nel nostro Paese: è stato così per l`energia elettrica quando l’Italia rinunciò al nucleare; rischia di accadere così nel settore delle telecomunicazioni che ci ha visto all`avanguardia nel mondo”. Lo scrive Corrado Calabrò, presidente dell’Agcom, nel libro ‘Rete Italia. La Tv e gli scenari della comunicazione’ scritto con la giornalista Barbara Corrao e pubblicato da Rubettino editore.

Per Calabrò il settore, infatti, senza una spallata, è ormai arrivato al capolinea. La crescita esponenziale di audiovisivi e di trasmissione dati esige l`alta velocità  trasmissiva. E questa può essere assicurata solo dalla fibra ottica. Analisti economici e Commissione europea concordano che l`alta velocità  trasmissiva può contribuire ad un incremento del PIL fino al 3% e può risultare determinante per la ripresa economica (la crescita del PIL nei Paesi con maggiore diffusione della banda larga è stata doppia rispetto agli altri Paesi).

L`autore, si legge in una scheda sul libro, individua nella rete evoluta di nuova generazione l`innesco indispensabile per far ripartire un`economia, quella italiana, oramai strutturalmente stagnante e far protendere il Paese verso una società  dell`informazione moderna, efficiente e pluralista. Il ruolo istituzionale non impedisce a Calabrò di prendere posizione sui temi più attuali con gli occhi di una persona che nella sua lunga carriera al servizio dello Stato ha conosciuto da vicino non meno di 200 ministri, ha lavorato con Moro e Marcora, ma ha conservato l`indipendenza di giudizio del magistrato e la libertà  di pensiero del cittadino. Una storia personale ricca di episodi inediti che percorre (come questo libro racconta) anche quella del Paese.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)