Ricerca di Abc Interactive: i giornali americani e gli smartphone

Secondo una ricerca condotta negli Stati Uniti da Abc Interactive, l’80% degli editori di giornali che aderiscono all’Audit Bureau of Circulation (l’organismo americano di certificazione dell’audience), ritiene che gli smartphone, i telefonini di nuova generazione connessi a Internet, diventeranno nei prossimi tre anni una fonte primaria di informazione e il 57% degli editori di quotidiani negli Usa ha già  predisposto il proprio sito web per la visione da terminali mobili.
La ricerca, intotolata ‘Going Mobile, How Publishers Are Preparing for the Burgeoning Digital Market’, affronta i vari aspetti della questione, dal modello di business (contenuti a pagamento oppure gratis ma sostenuti dalla pubblcità ) all’impatto sul traffico dei siti web dei giornali, ai sistemi di misurazione dell’audience.

Ricerca Abc Interactive: i giornali americani e gli smartphone (pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Covid: oltre 70mila contenuti generati online dalle parole dei virologi. Reputation Science: troppe informazioni, tra incoerenza e divergenze

Covid: oltre 70mila contenuti generati online dalle parole dei virologi. Reputation Science: troppe informazioni, tra incoerenza e divergenze

L’odio online corre soprattutto su Twitter. Mappa Vox dell’intolleranza: con pandemia rallenta, ma si radicalizza; donne i primi bersagli

L’odio online corre soprattutto su Twitter. Mappa Vox dell’intolleranza: con pandemia rallenta, ma si radicalizza; donne i primi bersagli

Cresce del 20% la spesa per contenuti digitali in Italia: traina il gaming, poi video, editoria e musica

Cresce del 20% la spesa per contenuti digitali in Italia: traina il gaming, poi video, editoria e musica