MEDIA: SCHIFANI, SIANO RESPONSABILI E NON MANIPOLINO INFORMAZIONE

MEDIA: SCHIFANI, SIANO RESPONSABILI E NON MANIPOLINO INFORMAZIONE
(ASCA) – Roma, 19 nov – ”I media contemporanei devono vincere qualsiasi tentazione di manipolare, soprattutto i giovani, cercando invece di educarli, tenendo conto degli effetti che essi producono nella formazione delle coscienze”. E’ l’appello del presidente del Senato, Renato Schifani, alla presentazione dell’ottavo rapporto sulla comunicazione ‘I media tra crisi e metamorfosi’. ”Solo cosi’ – prosegue Schifani – potranno concorrere al progresso nella realizzazione di una societa’ civile, piuttosto che al suo disgregamento”. Questo perche’ – avverte il presidente del Senato – ”non e’ infrequente imbattersi in mass media che forniscono volutamente informazioni manipolate e non di rado non appare volutamente chiara la confusione tra il piano delle notizie e le informazioni, oggettivamente verificabili, rispetto a quello delle analisi e delle opinioni sulle stesse”. Infine un richiamo alla responsabilita’ dei mezzi di comunicazione di massa ”perche’ – ha concluso Schifani – se i media sono oggi il piu’ importante riferimento culturale delle nuove generazioni, su di loro incombe anche una grande responsabilita’, insieme a un grande potere”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo