GIORNALISTI: MARTEDI’ INCONTRO FNSI SU FREELANCE

GIORNALISTI: MARTEDI’ INCONTRO FNSI SU FREELANCE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 19 NOV – Quanti sono e come lavorano i giornalisti freelance, quali sono le loro esigenze in tema di servizi, garanzie, tutele e formazione, quali risposte il Sindacato può e deve dare a una categoria di colleghi sempre più numerosa e centrale dell’attività  dei giornali. Di questo – informa una nota – si discuterà  martedì 24 novembre, a partire dalle ore 10,30, nel primo Incontro nazionale sui giornalisti lavoratori autonomi organizzato a Roma dal Dipartimento ‘Industria dell’informazione, Nuove organizzazioni del lavoro, Lavoro autonomò della Fnsi nella sede federale, in Corso Vittorio Emanuele 349. All’incontro sono stati chiamati a partecipare la Giunta esecutiva della Fnsi, la Consulta dei Segretari e Presidenti delle Associazioni regionali di stampa, i responsabili del lavoro autonomo delle singole Associazioni e i rappresentanti dei gruppi di freelance costituiti nelle diverse Regioni, in collegamento con le Associazioni regionali di stampa o con singole correnti sindacali. Al dibattito interverranno anche Renate Schroeder, direttore della Federazione europea dei giornalisti (Efj), e Kornelia Doren, vice responsabile area freelance del sindacato dei giornalisti tedeschi (Djv).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari