TLC: UE, PARLAMENTO DA’ VIA LIBERO DEFINITIVO A RIFORMA

TLC: UE, PARLAMENTO DA’ VIA LIBERO DEFINITIVO A RIFORMA
STRASBURGO
(ANSA) – STRASBURGO, 24 NOV – Via libera definitivo alla riforma Ue delle Tlc. Il pacchetto di misure è stato approvato a larghissima maggioranza dal Parlamento europeo riunito in sessione plenaria a Strasburgo. Le nuove norme – tra cui la costituzione di un’Authority europea, la possibilità  di ricorrere alla separazione funzionale della rete per garantire la libera concorrenza e lo sviluppo della banda larga – entreranno in vigore da dicembre, subito la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Ue. Gli Stati membri dovranno quindi recepire la riforma entro il giugno del 2011.

TLC: UE, PARLAMENTO DA’ VIA LIBERA DEFINITIVO A RIFORMA (2)
STRASBURGO
(ANSA) – STRASBURGO, 24 NOV – Soddisfazione per l’ok definitivo alla riforma europea delle Tlc è stata espressa dalla Commissione Ue, che presentò per la prima volta il pacchetto di misure nel novembre del 2007. “I 500 milioni di europei – si legge in una nota dell’esecutivo europeo – potranno ora beneficiare di un rafforzamento della concorrenza nel settore, di una più vasta diffusione della banda larga in Europa e di una protezione maggiore del diritto alla privacy”. Su quest’ultimo fronte Bruxelles ricorda come la riforma prevede anche la possibilità  per i consumatori di cambiare operatore telefonico, fisso o mobile, in un solo giorno e mantenendo il proprio numero. La commissaria Ue alle Tlc, Viviane Reding, sottolinea come “le frontiere nazionali in Europa non dovranno più costituire, per gli operatori e per i consumatori, un ostacolo per l’accesso alla rete e alla fornitura di servizi di comunicazione. E la creazione di un nuovo organismo dei regolatori europei – conclude – è un segnale forte del nostro impegno in questo senso”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci