TV: RAINEWS24 ALLA RAI, “SPEGNETECI E TRASFERITECI TUTTI”

TV: RAINEWS24 ALLA RAI, “SPEGNETECI E TRASFERITECI TUTTI”
(AGI) – Roma, 25 nov. – “I risultati sono sotto gli occhi di tutti, anche in termini di ascolti. Ma la Rai dimostra di non ritenere Rainews24 una priorita’. Di fronte a tale miopia, non resta che chiedere lo spegnimento del canale e il conseguente trasferimento dei giornalisti in altre testate”. E’ quanto scrivono il Cdr e l’assemblea di Rainews24 in una nota, sottolineando di chiedere “da mesi, risposte sul futuro della testata, sulla strategia, la missione editoriale, gli investimenti. Da mesi, le richieste cadono nel vuoto. Al contrario, le uniche decisioni prese rischiano di penalizzare fortemente le capacita’ di crescita della testata nel momento decisivo del passaggio al digitale terrestre: tagli a un budget gia’ esiguo, carenza di mezzi di produzione e spazi di lavoro, retrocessione sulla nuova piattaforma dal canale 16 al canale 42. Da anni garantiamo il pluralismo informativo e culturale, asse portante della missione di servizio pubblico, dando voce a temi e soggetti che troppo spesso non trovano spazio negli altri mezzi di informazione”. Il Cdr chiedera’ su questi temi “un incontro al Consiglio di amministrazione della Rai e ai responsabili per l’informazione di tutti i partiti politici”. (AGI) Com/Bas

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo