CINEMA: ANEC, ACCELERARE DIGITALE PER FUTURO SETTORE

CINEMA: ANEC, ACCELERARE DIGITALE PER FUTURO SETTORE
(AGI) – Sorrento, 1 dic. – “Accelerare il passaggio delle sale cinematografiche alla proiezione digitale avvicina il nostro futuro, perche’ il digitale e’ il futurio del cinema”. Lo sottolinea Paolo Protti, presidente dell’Anec, l’associazione che raccoglie gli esercenti italiani di settore, intervenendo a Sorrento alle 32esime “Giornate professionali del cinema”. Protti aggiunge che gia’ centinaia di strutture hanno investito per adeguarsi al nuovo sistema e che “molte ne eseguiranno l’esempio presto, mantendendo l’Italia ai primi posti in Europa per aggiornamento tecnologico, anche grazie al lavoro fatto dalle associazioni che rappresentano l’industria cinematografica”. “Il digitale cambiera’ la faccia dell’esercizio, e favorira’ la distribuzione dei film senza pause, nepure quella estiva, durante l’arco dell’anno”, osserva Carlo Bernaschi, presidente dell’associazione che raccoglie gli esercenti di sale multiplex, ricordando che il settore e’ in attesa entro l’anno della tax credit che dara’ un ulteriore contributo alla digitalizzazione delle sale e la cui applicabilita’ deve essere estesa oltre la scadenza attuale del 31 dicembre dell’anno prossimo. Per Carlo Napoli, presidente dei distributori aderenti all’Anica, il nodo della pausa estiva delle sale e’ gia’ in via di superamento “perche’ tutti i distributori stanno facendo uscire i film nell’arco di tutto l’anno”.(AGI) Lil

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo