Fiera Bologna: divisa su aumento capitale (MF)

Condividi

02 Dec 2009 09:16 CEST Fiera Bologna: divisa su aumento capitale (MF)

MILANO (MF-DJ)–A pochi giorni dall’inaugurazione del Motor Show l’aumento di capitale della Fiera di Bologna si e’ concluso senza l’adesione di industriali e costruttori. Unindustria (la Confindustria locale) e Ance (il collegio dei costruttori edili) non hanno partecipato all’operazione da 15 mln voluta dal management. Secondo quanto risulta a MF, la scelta sarebbe dovuta a divergenze sulla strategia dell’ente fieristico emiliano.

A suo tempo Unindustria aveva espresso voto favorevole alla delibera di aumento di capitale, pur comunicando la propria indisponibilita’ a sottoscrivere la quota. Alla luce dell’attuale andamento economico e finanziario della societa’, infatti, l’associazione riteneva che l’aumento di capitale proposto non fosse una misura sufficiente al rilancio. Insomma, un diplomatico segnale di dissenso indirizzato al management e ai soci pubblici di riferimento. Del resto Unindustria aveva gia’ presentato la sua proposta per valorizzare il patrimonio della Fiera: uno spin-off immobiliare di cui si parla da tempo. Il progetto pero’ non piace ai soci pubblici che lo ritengono prematuro e inadatto ad affrontare l’attuale crisi del settore.

“La mancata adesione all’aumento e’ un fatto del tutto contingente e ampiamente recuperabile”, commenta comunque il presidente di Fiera Bologna, Fabio Roversi Monaco, secondo cui “e’ difficile capire se” lo spin off “sarebbe stato davvero utile o meno”. In ogni caso la ricapitalizzazione si e’ chiusa con successo e l’intera somma e’ stata sottoscritta dai soci. Roversi Monaco non nasconde le difficolt… del sistema e preferisce non fare previsioni sul futuro: “e’ meglio non parlare dei segnali dei mercati perche’ lo scenario S molto contrastante. Il fatto certo e’ che il numero degli espositori e dei visitatori e’ calato anche se Bologna ha sofferto meno di altre fiere”. Intanto c’e’ grande attesa per l’inaugurazione del Motor Show prevista per il 5 dicembre: “non ci aspettavamo il forfait di Fiat e di altre grandi case automobilistiche. Vedremo cosa accadra’ nelle prossime edizioni”. red/pl

(END) Dow Jones Newswires

December 02, 2009 03:16 ET (08:16 GMT)

Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.