Nbc-Universal a Comcast per 13,75 mld usd, nasce colosso mondiale

Apc-Nbc-Universal a Comcast per 13,75 mld usd, nasce colosso mondiale

Operazione perfezionata in un anno; nuovo concorrente di Disney

New York, 3 dic. (Apcom) – Comcast ha annunciato oggi l’acquisto di una quota di maggioranza di Nbc-Universal da General Electric al prezzo di 13,75 miliardi di dollari. Il più grande operatori di servizi di tv via cavo degli Stati Uniti aggiunge così ai suoi asset una galassia di canali televisivi di prima scelta e un grande studio di Hollywood, diventando un nuovo colosso del mondo dell’entertainment della ‘stazza’ di Disney.

Se l’operazione passerà  l’esame dell’antitrust, il potere di Comcast sarà  parogonabile a quello del colosso Walt Disney, che l’a.d. di Comcast Brian Roberts in passato aveva già  tentato di comprare.

Comprando il 51% di Nbc-Universal da Ge, che controllava Nbc dal 1986, Comcast spera di riuscire a trovare un modello di business che sposi in modo efficiente contenuti e distribuzione.
Un’impresa che non è riuscita per esempio a Time Warner, che il prossimo 9 dicembre effettuerà  lo scorporo della divisone Internet Aol, riconoscendo in sostanza che quella fusione fu un’operazione sciagurata.

Comcast ha da tempo l’ambizione di ampliare il suo inventario di programmazione e con Nbc-Universal potrà  fregiarsi di un marchio di qualità  riconosciuta.
Particolarmente appetibili e strategici sono i canali via cavo, come Bravo, una rete dedicata ai reality show e al gossip, e Cnbc, il più importante canale di news economico-finanziarie degli Stati Uniti. Senza dimenticare la stessa rete Nbc, Telemundo, canale in spagnolo molto popolare nella comunità  latinoamericana, gli studi cinematografici e i parchi a tema Universal. Comcast annovera già  tra i suoi asset E! e Style, due seguitissime reti di gossip e moda.

In un futuro molto prossimo è verosimile che i film passeranno dal cinema alla tv via cavo in tempi molto più rapidi, e che la distribuzione degli show televisivi via Internet e su telefoni e altri dispositivi portatili sarà  più snella. Ci sono tuttavia già  preoccupazioni che Comcast arrivi ad assumere troppo potere nel settore, avendo il controllo praticamente su tutti i punti della filiera produttiva e distributiva.

Il via libera alla cessione è arrivato martedì, quando Ge si è accordata con la francese Vivendi per acquistare il 20% di Nbc-Universal che ancora non possedeva per 5,8 miliardi di dollari. Nbc-Universal era il risultato di una joint venture del 2004, tra la Universal, allora di proprietà  di Vivendi, ed Nbc, controllata da Ge.

L’operazione dovrebbe chiudersi in un anno, dopo l’approvazione delle autorità  anititrust e degli azionisti delle società . Ge manterrà  il 49% con l’opzione di vendere il resto della sua partecipazione entro tre anni e mezzo e l’intera quota in sette anni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo