Tlc: Parisi, per superbanda ok societa’ con Telecom I. (Mess)

10 Dec 2009 08:42 CEST Tlc: Parisi, per superbanda ok societa’ con Telecom I. (Mess)

ROMA (MF-DJ)–“Costruire una rete in alternativa a Telecom I. non e’ un’ipotesi praticabile. In tutta Europa si investe su una rete sola e tutti gli operatori stanno riflettendo sul da farsi. Cosa ci differenzia dagli altri? La ridotta capacita’ di investimento di Telecom I., e’ qui il nodo. Ma l’operazione e’ finanziabile. Sappiamo di fondi cinesi pronti a investire sulla rete di nuova generazione. Sappiamo della Cassa depositi e prestiti che sta studiando il dossier”. Lo dice, in un’intervista al Messaggero, l’a.d. di Fastweb, Stefano Parisi, spiegando che “la nuova rete si potra’ fare quando ci saranno regole chiare sulla trasparenza e sui costi di accesso alla rete da parte di tutti gli operatori, Telecom I. inclusa, ed e’ molto importante che l’Autorita’ delle Comunicazioni le definisca al piu’ presto”.

Quanto alla realizzazione dell’operazione, Parisi vede “due sole possibilita’. O e’ Telecom I. a realizzare la nuova rete oppure Telecom, senza perderne il controllo, apre la rete a capitali diversi in una societa’ veicolo”. In questa societa’ lo spazio per operatori alternativi come Fastweb “c’e’ e puo’ essere interessante partecipare a condizione che vi sia certezza nella remunerazione dell’investimento e autonomia nel margine di rischio che le aziende vorranno assumere. Non puo’ essere una decisione di politica industriale, ma sara’ una scelta imprenditoriale”.

Per quanto riguarda lo sviluppo della tv su internet, il manager spiega che “per le famiglie il futuro e’ nelle immagini: non la tv come siamo abituati a vederla oggi, ma l’offerta di contenuti video su richiesta. E’ chiaro dunque che la nuova rete interessa ai gruppi televisivi, e Mediaset ha fatto gia’ un accordo con noi e con Telecom I., ma non penso che i broadcaster siano interessati ad affrontare investimenti onerosi sulla rete: questa storia e’ una dietrologia che non mi convince. Al contrario l’interesse dovrebbe essere a che la rete si sviluppi per trasmettere i propri contenuti ed essere presenti su tutte le piattaforme”. red/rov

(END) Dow Jones Newswires

December 10, 2009 02:42 ET (07:42 GMT)

Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi