Editoria/Germania,Springer punta su contenuti online a pagamento

Apc-*Editoria/Germania,Springer punta su contenuti online a pagamento

“Colpiti” Abendblatt, Berliner Morgentpost, Bild e Welt

Berlino, 9 dic. (Apcom) – L’editore tedesco Axel Springer, il più grande in Europa, ha annunciato che farà  pagare alcuni articoli online, come anche l’accesso ai contenuti dei suoi giornali tramite cellulari come l’I-phone. A partire dalla settimana prossima le pagine regionali e gli archivi del quotidiano di Amburgo Abendblatt e del berlinese Berliner Morgenpost, saranno a pagamento.

Secondo l’agenzia specializzata Meedia Informationen, il costo dell’abbonamento per le informazioni locali del Berliner Morgenpost sarà  di 4,99 euro al mese. Il gruppo editoriale farà  inoltre pagare l’abbonamento I-phone ai contenuti di Bild, il tabloid più letto in Germania, e della Welt.

L’abbonamento sarà  di 3,99 euro al mese per la versione cartacea di Bild e di 1,59 per quella senza Pdf. Per la Welt 4,99 euro al mese per la versione cartacea e 2,99 senza Pdf.

Come gli altri editori, anche Springer ha subito una recessione quest’anno, con un ribasso nei primi nove mesi del 5,4% del suo giro d’affari per 1,89 miliardi di euro. (fonte Afp)

Cuc

091933 dic 09

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)