INTERNET: TWITTER, DA OGGI CINGUETTA IN ITALIANO

INTERNET: TWITTER, DA OGGI CINGUETTA IN ITALIANO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 11 DIC – Lo aveva ribadito una paio di settimane fa il co-fondatore Biz Stone, e da oggi è realtà : Twitter “cinguetta” anche in Italiano. Il sito di microblogging ha infatti tradotto la sua interfaccia nella nostra lingua, la quinta a sbarcare sul social network dopo l’inglese, il francese, lo spagnolo e il giapponese. Twitter ha annunciato la novità  sul suo blog, dove ha ricordato la presenza sul microblog di alcuni ‘twitter’ nostrani (da Laura Pausini al giornalista Beppe Severgnini, fino a Linus e agli altri speaker di Radio Deejay). “Siamo emozionati perché oggi, con il lancio della versione italiana del nostro sito, diventiamo ancora di più una piattaforma di comunicazione globale”, si legge nel post online. “Come sempre, desideriamo ringraziare tutti i traduttori che hanno partecipato al progetto e che ci hanno mostrato la loro bravura”. “Ora che le conversazioni su Twitter si arricchiscono di punti di vista sempre più diversificati a livello globale – si legge ancora nel blog – il network di informazioni continuerà  a crescere in ogni angolo e fessura del pianeta. Più eventi saranno condivisi, più conoscenza e consapevolezza si diffonderà  e i milioni di persone che alimentano Twitter influenzeranno altri milioni di persone con i loro tweet”. Il 24 novembre scorso, parlando a una conferenza a Tel Aviv, Stone aveva detto che Twitter sarebbe presto stato tradotto in italiano, spagnolo, francese e tedesco. La prossima versione dovrebbe essere quella tedesca. “Se la cosa funzionerà  bene – aveva aggiunto Stone – vedrete arrivare molte più lingue”. (ANSA).
Y89-VC/ S04 S0B INT QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)