INTERNET: ACCORDO POLIZIA-ACI CONTRO ATTACCHI INFORMATICI

INTERNET: ACCORDO POLIZIA-ACI CONTRO ATTACCHI INFORMATICI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 14 DIC – La Polizia Postale e delle Comunicazioni, insieme con l’ACI, svilupperà  un piano di interventi per la prevenzione degli attacchi informatici. Il capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli ed il Segretario generale del Aci Ascanio Rozera hanno sottoscritto oggi, presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, una convenzione per migliorare la prevenzione e la repressione dei crimini informatici “a danno dei sistemi informativi critici dell’Ente pubblico che istituzionalmente rappresenta e tutela gli interessi generali dell’automobilismo italiano e che gestisce, per incarico dello Stato, il Pubblico Registro Automobilistico ed i servizi di riscossione e controllo delle tasse automobilistiche per conto di molte Regioni”. L’intesa, si legge in una nota, ha valore triennale e segue quella già  siglata nel gennaio 2004. La convenzione si pone l’obiettivo di sviluppare procedure di collaborazione utili a prevenire e reprimere attacchi informatici, di matrice criminale o terroristica, contro i sistemi informativi che gestiscono sicurezza e la regolarità  del sistema automobilistico, contribuendo così ad innalzare l’efficienza del sistema nazionale di trasporto, che il decreto del Ministro dell’Interno ha definito come settore nel quale operano le infrastrutture critiche informatizzate nazionali. Dal punto di vista operativo, l’obbiettivo verrà  attuato anche grazie ad un collegamento dedicato tra la ACI e la sala operativa del “Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche – CNAIPIC” del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni.(ANSA).
COM-TH/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)