TV: LETTA, PIU’ QUALITA’ E BASTA PROCESSI MEDIATICI

TV: LETTA, PIU’ QUALITA’ E BASTA PROCESSI MEDIATICI
(ASCA) – Roma, 15 dic – Piu’ qualita’ in televisione, pubblica e privata, e basta coi processi mediatici. L’appello e’ del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, intervenuto alla presentazione del libro del presidente dell’Agcom, Corrado calabro’. ”La seconda parte del libro – ha detto Letta – e’ dedicata alla televisione, ma un conflitto potenziale di interessi e la presenza del presidente dell’antitrust in sala mi impediscono di inoltrarmi nelle proposte di Calabro’. Non rinuncio pero’ a una citazione: il presidente dell’Agcom dedica gran parte del libro a sollecitare la qualita’ televisiva che ha raggiunto livelli al superlativo ma in negativo. Una tv ‘desipiente’ la definisce, che fa perdere cultura anziche’ farla crescere”. Oltre a questo, Letta ha affermato di condividere la questione dei processi mediatici, ”un pallino fisso, una cosa che non riesco a digerire”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi