Tlc: Letta; 800 mln con gradualita’. Per banda larga consorzio

15 Dec 2009 17:27 CEST Tlc: Letta; 800 mln con gradualita’. Per banda larga consorzio

ROMA (MF-DJ)–“Lo Stato italiano onorera’ il suo impegno nei tempi e con la gradualita’ che la situazione finanziaria impone”. Cosi’, nel corso della presentazione di un libro del presidente dell’Agcom, Corrado Calabro’, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, sugli 800 mln previsti dalla legge Sviluppo che devono ancora avere il via libera da parte del Cipe per dare “la possibilita’ di connettersi ai cittadini ad almeno a 2 Mbit al secondo, cosi’ da fornire un servizio universale come quello telefonico: un campo in cui l’intervento dello Stato e’ possibile e obbligatorio”.

Dopo aver osservato che sulla stampa “e’ stato alzato un gran polverone” per il mancato sblocco degli 800 mln previsti, Letta ha precisato che l’investimento non riguarda la fibra ottica quindi la banda larga, che richiede invece una cifra che va “da 5 a 15 mld di euro”. Tale investimento, ha proseguito, “non puo’ farlo lo Stato, perche’ anche se avesse i soldi le regole dell’Unione Europea non lo permettono, tocca in primis agli operatori delle comunicazioni, per esempio un consorzio che Calabro’ lancia nel suo libro”. gug/rov guglielmo.valia@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

December 15, 2009 11:27 ET (16:27 GMT)

Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci