Editoria/ Basta case editrici, romanzi venduti solo su Amazon

Editoria/ Basta case editrici, romanzi venduti solo su Amazon
Lo scrittore Stephen Covey scarica ‘Simon & Shuster”

New York, 15 dic. (Apcom) – Basta con la carta, la nuova frontiera dell’editoria è il libro digitale. Stephen Covey, uno degli autori di maggiore successo degli ultimi vent’anni negli Stati Uniti, ha deciso di togliere i diritti di due dei suoi best seller alla sua casa editrice tradizionale, Simon & Schuster, che fa parte della Cbs Corporation, e venderà  per un anno i suoi libri direttamente su amazon.com in formato digitale.

Amazon, in questo modo, avrà  l’esclusiva sulle edizioni elettroniche di “The 7 Habits of Highly Effective People” e di “Principle-Centered Leadership”.

Covey, che sta pensando di pubblicare anche altri libri con Amazon, collabora per questa operazione con RosettaBooks, una casa editrice di libri digitali che in catalogo ha anche libri di Kurt Vonnegut e Virginia Woolf.

Agli scrittori conviene rinunciare alla carta: Covey potrebbe intascare, con questa operazione, più della meta’ del ricavato delle vendite, una percentuale impensabile per un libro venduto in libreria.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)