A braccetto col Louvre

Condividi

Tutti in coda per ammirare il ‘San Giovanni Battista’ di Leonardo da Vinci, che dal 26 novembre per un mese è straordinario ospite della Sala Alessi del Comune di Milano, grazie all’Eni e al Louvre, gentile istituzione ‘prestante’.
La magia si è ripetuta come nell’inverno 2008, quando l’evento riguardò l’esposizione nella sede del Comune di Milano della ‘Conversione di Saulo’, strepitoso quadro del Caravaggio fresco di restauro, che per Eni inaugurò la stagione dell’impegno artistico legato ai grandi capolavori dell’arte. Per il gigante italiano del petrolio l’evento leonardesco conferma e qualifica la scelta di un impegno massiccio e di lungo periodo in ambito culturale, sia in campo nazionale che internazionale. E pone la company energetica italiana fra i protagonisti del nuovo mecenatismo.

L’articolo è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 401 – dicembre 2009