- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

INTERNET: MARONI, CODICE AUTODISCIPLINA COME PER PUBBLICITA’?

INTERNET: MARONI, CODICE AUTODISCIPLINA COME PER PUBBLICITA’?
(AGI) – Roma, 16 dic. – Un gruppo di lavoro permanente che riunisca ministeri competenti, gestori di rete e fornitori di servizi, e un codice di autodisciplina come quello adottato in campo pubblicitario. Sono le due proposte che Roberto Maroni mette in campo per giungere a una soluzione “il piu’ possibile condivisa” delle questioni aperte dai gruppi sul web che si formano per inneggiare a reati, o auspicarli. Parlando con i giornalisti alla Camera, il ministro dell’Interno registra un clima nuovo: “A ottobre abbiamo dovuto attendere piu’ di un mese perche’ Facebook rimuovesse i contenuti che avevamo segnalato. In questi giorni invece e’ avvenuto praticamente subito e autonomamente. E’ importante”. Una dimostrazione di sensibilita’ che Maroni coglie rilanciando un’occasione di confronto: “Penso a un gruppo di lavoro permanente, con Viminale, Sviluppo economico, ma anche operatori e gestori di servizi magari per giungere ad un codice di autodisciplina, come quello per la pubblicita’”. In sostanza, per mettere a punto una carta di riferimento “per selezionare gia’ in partenza i contenuti non conformi al codice etico”. “Voglio provare anche questa strada – confida – L’intesa e’ la strada migliore per evitare interventi repressivi: la critica e’ giusta ma non puo’ arrivare alla commissione di reati”. (AGI) Bal