Murdoch si conferma il grande vecchio dell’informazione mondiale

Ancora una volta, dopo tanti commenti, dibattiti e articoli, la sintesi più efficace l’ha fatta lui, il grande vecchio dell’informazione mondiale. Con il suo intervento al workshop della Federal Trade Commission, Rupert Murdoch ha fotografato la situazione con rara efficacia e l’ha preceduta e chiosata con un paio di affermazioni degne di un grande pensatore liberale (vedi il testo nei Documenti di Primaonline.it).
Senza pretese di interpretarlo vorrei provare qui a sintetizzare i messaggi del suo intervento.
Messaggio numero uno. La rivoluzione digitale non è una minaccia, ma un’opportunità . Grazie a essa i produttori di notizie possono accedere a una audience potenziale infinitamente superiore e i lettori accederanno alle notizie in modi diversi in momenti diversi. In altre parole (mie in questo caso) la carta stampata è moribonda come piattaforma distributiva, ma non è moribondo il giornalismo.
Messaggio numero due. Il business model basato principalmente o solo sulla pubblicità  è morto. La pubblicità  non basterà  per pagare contenuti on line e le ragioni sono due: i vecchi quotidiani avevano un quasi monopolio sulla pubblicità  classificata (annunci economici, ricerche di personale, legali, eccetera) dove Internet ha già  definitivamente vinto la guerra, e la seconda è che, anche a causa di questa ragione, la crescita della pubblicità  su Internet non compensa il calo sui quotidiani.
Qui mi permetto di elaborare ulteriormente rispetto alla tesi di Murdoch. Forse è troppo presto per dire che il modello di business basato solo sui ricavi pubblicitari è morto, ma certo il mercato pubblicitario sta subendo trasformazioni significative.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 401 – dicembre 2009

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale