BERLUSCONI: FACEBOOK PREDISPONE UN ‘TEAM DEDICATO’

BERLUSCONI: FACEBOOK PREDISPONE UN ‘TEAM DEDICATO’
(AGI) – Roma, 16 dic. – “Abbiamo un team dedicato in Europa che parla italiano e che sta esaminando con estrema attenzione tutte le richieste di intervento con contenuti relativi al Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Risponderemo con tempestivita’, eventualmente cancellando ogni tipo di contenuto che minacci direttamente o supporti atti violenti contro persone”. E’ quanto si legge in una nota diffusa oggi dallo staff del social network dopo aver oscurato il gruppo di discussione “Uccidiamo Berlusconi” e le polemiche sui commenti in Rete dal contenuto minaccioso. “Su Facebook – prosegue il comunicato – non e’ permesso pubblicare contenuti minacciosi, promuovere o incoraggiare atti violenti, contro chiunque e in qualunque luogo. Provvederemo a rimuovere qualunque contenuto di questo tenore, per cui ci sia richiesto un intervento”. “Su questo tema siamo anche in contatto con le autorita’ italiane. Desideriamo che Facebook sia un luogo dove le persone possano discutere apertamente ed esprimere le proprie opinioni, rispettando nel contempo i diritti e i sentimenti degli altri. Con piu’ di 350 milioni di utenti nel mondo che usano Facebook come luogo per discutere e condividere tutto cio’ che e’ ritenuto importante, a volte accade che qualcuno prenda posizione in merito ad argomenti che altri trovano controversi, sbagliati o anche offensivi. Il fatto che alcuni tipi di commenti e contenuti possano infastidire – per esempio critiche alle politiche del governo e alle ideologie politiche – non e’ una ragione sufficiente per rimuovere una discussione. Questi dibattiti online non sono altro che un riflesso di quello che avviene offline, dove le conversazioni hanno luogo liberamente nelle case delle persone, via email o al telefono”. (AGI) Ben

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)