INTERNET: STUDIO, NEL 2011 RADDOPPIERANNO ABBONATI IPTV

INTERNET: STUDIO, NEL 2011 RADDOPPIERANNO ABBONATI IPTV
ROMA
(ANSA) – ROMA, 16 DIC – Entro il 2011 raddoppierà  il numero degli abbonati mondiali alla televisione su Internet (Iptv). Lo prevede la società  d’analisi Abi Research, secondo la quale gli utenti raggiungeranno i 47 milioni con un tasso di crescita annuale composto (Cagr) del 22,5% fino al 2014. Secondo lo studio, l’Iptv continua a crescere con operatori come AT&T, Verizon e China Telecom che quest’anno registrano buoni risultati. L’Europa Occidentale ha il più alto tasso di penetrazione della tv via Internet con un costante aumento del numero di abbonati, soprattutto in Francia, Italia e Germania. Al secondo posto si colloca il Nord America, seguito dall’Asia Pacifico. Secondo le stime, entro il 2011 le due regioni supereranno, rispettivamente, i 9 e i 5 milioni di abbonati. In particolare, nell’Asia Pacifico guidano il mercato dell’Iptv la Corea del Sud, Hong Kong e Taiwan. La maggiore diffusione della banda larga è un elemento che contribuisce a far aumentare gli abbonamenti alla tv offerta dagli operatori di telecomunicazioni”, spiega l’analista Khin Sandi Lynn. “Anche gli altri tipi di piattaforme di pay-Tv come quella satellite, via cavo e terrestre stanno crescendo, ma a un ritmo più lento”. La società  di ricerche stima che entro il 2011 il numero degli abbonati alla pay-tv supererà  i 730 milioni in tutto il mondo. (ANSA).
Y88-VC/ S04 S0B INT QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi