da caporedattore della ‘Gazzetta di Mantova’ a direttore della ‘Nuova Ferrara’

L’ultimo giro fra direttori deciso dal Gruppo Espresso per i suoi giornali locali premia Paolo Boldrini, caporedatore della Gazzetta di Mantova, che dal 13 dicembre è andato a dirigere La Nuova Ferrara, al posto di Alberto Faustini.
Boldrini, 48 anni, di Poggio Rusco (il paese di Arnoldo Mondadori, in provincia di Mantova), sposato, due bimbe (Chiara, 10 anni, e Diletta, 8), e una grande passione per le auto sportive (possiede una 500F del ’65 color caffellatte, e una 500 Abarth del 2008) di cui spesso scrive, studi di giurisprudenza interrotti, ha percorso tutte le tappe della sua carriera alla Gazzetta, da corrispondente locale nell’87 fino al novembre ’89, poi praticante, redattore, caposervizio, caporedattore nel 2003, passando per la cronaca cittadina, per quella della provincia e l’attualità .

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 401 – dicembre 2009

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tokyo 2020, il Cio butta acqua sul fuoco: I giochi olimpici non sono a rischio, si lavora a un’eccellente riuscita della manifestazione

Tokyo 2020, il Cio butta acqua sul fuoco: I giochi olimpici non sono a rischio, si lavora a un’eccellente riuscita della manifestazione

Mobile World Congress di Barcellona 2021: dopo Ericsson, Sony e Nokia rinuncia anche Google. Per le compagnie incontri online

Mobile World Congress di Barcellona 2021: dopo Ericsson, Sony e Nokia rinuncia anche Google. Per le compagnie incontri online

Brunetta: Sbloccati tutti i concorsi pubblici e saranno digitalizzati. Mai più carta e penna

Brunetta: Sbloccati tutti i concorsi pubblici e saranno digitalizzati. Mai più carta e penna