ADOLESCENTI: SEMPRE PIU’ DIFFUSO USO WEB, IMPAZZA FACEBOOK

Condividi

ADOLESCENTI: SEMPRE PIU’ DIFFUSO USO WEB, IMPAZZA FACEBOOK
(AGI) – Roma, 17 dic. – Sempre piu’ Internet fra gli adolescenti italiani con uso maggiore da parte delle ragazze.Facebook ‘e il fenomeno dell’anno con la ricerca ‘ quasi ossessiva’ di amici sconosciuti “purche’ fighi”. Da un’indagine che verra’ presentata domani a Pisa nell’ambito del Convegno “La societa’ degli adolescenti- abitudini e stili di vita ” presso l’Auditorium del Centro Polifunzionale Maccarone e che la Societa’ Italiana di Pediatria realizza dal 1997, si evince che l’uso del Pc ed in particolare di Internet, e’ cresciuto, dal 2000 ad oggi, in modo costante e netto. Nel 2000 solo il 37% aveva in casa un personal computer (nella grande maggioranza dei casi senza collegamento ad Internet) e ad aver ‘navigato’ almeno una volta era poco piu’ del 5%. Oggi il 97% ha un computer in casa (il 16% ne ha addirittura piu’ di due) il 51% (55% delle femmine) si collega tutti i giorni ad Internet e il 16,7% lo fa per piu’ di 3 ore al giorno. Chat e messenger sono utilizzati da oltre il 75% degli adolescenti e circa l’80% e’ abituale frequentatore di You Tube (il 22% ha gia’ inviato un suo filmato). Il 41% ha un suo blog, nel quale inserisce prevalentemente foto e musica (e le femmine, molto piu’ dei maschi, inseriscono anche proprie riflessioni sulla famiglia, le amicizie, l’amore?). Mld (Segue)

ADOLESCENTI: SEMPRE PIU’ DIFFUSO USO WEB, IMPAZZA FACEBOOK (2)
(AGI) – Roma, 17 dic. – Su facebook, fenomeno dell’anno, ha gia’ la propria scheda oltre il 50% degli adolescenti (53% delle femmine) e un ulteriore 17% dichiara di essere in procinto di iscriversi. La gara e’ avere piu’ amici possibile e’ quindi ci si propone a sconosciuti, ad una condizione (come ha raccontato una tredicenne coinvolta in uno dei focus group realizzati a corollario dell’indagine) “che siano fighi”. Il computer e’, inoltre, diventato sempre piu’ “personal”, nel senso che oltre il 54% lo ha nella propria camera e il 21,7% naviga in Internet la sera tardi prima di addormentarsi. “Un aspetto – sottolinea Giorgio Rondini dell’Universita’ di Pavia, gia’ Presidente della Societa’ Italiana di Pediatria e ideatore, con Gian Paolo Salvioli e Maurizio Tucci , dell’indagine SIP sugli adolescenti – che evidenzia come i ragazzi siano sempre piu’ autonomi, e probabilmente poco controllati, nella navigazione in Internet. (AGI)
Mld