TELECOM: A TRENTO PROGETTO SU AUTOMAZIONE DATI CLIENTI

TELECOM: A TRENTO PROGETTO SU AUTOMAZIONE DATI CLIENTI
ACCORDO GRUPPO TLC E UNIVERSITA’
TRENTO
(ANSA) – TRENTO, 18 DIC – Una piattaforma tecnologica integrata di Business Intelligence in grado di monitorare le informazioni che emergono nei rapporti con la clientela è in corso di realizzazione all’Università  di Trento grazie ad un accordo fra Telecom Italia e l’ateneo trentino. I primi risultati del progetto sono stati discussi oggi a Povo di Trento nel corso della visita dell’amministratore delegato di Telecom Italia Franco Bernabé. L’accordo fra Telecom e Università  di Trento, il primo a livello mondiale di questo tipo tra una società  di servizi di telecomunicazioni e un ateneo, prevede l’uso delle tecnologie del linguaggio e lo sviluppo di metodologie innovative in grado di automatizzare l’analisi dei dati raccolti attraverso indagini ed interviste sui clienti e su altre fonti rilevanti (come blog, newsgroup, comunità  on line). L’obiettivo è rendere più efficiente l’attività  di monitoraggio della qualità  del servizio e valorizzare le informazioni raccolte. Il progetto si basa, inoltre, sulla sperimentazione di tecniche avanzate di “analisi del parlato” nell’ambito delle interazioni cosiddette “uomo-macchina”, come nel caso di risponditori automatici di tipo Ivr, e di interazioni “uomo-uomo” nell’ambito delle attività  di customer care. In particolare, la partnership prevede la realizzazione di software in grado di effettuare l’analisi lessicale e l’interpretazione semantica delle conversazioni delle persone che si rivolgono ai servizi 119, 187, 191 e di riconoscerne automaticamente e catalogarne i feedback e le opinioni al fine di adeguare la conversazione ai livelli attesi di comportamento del cliente. Bernabé è stato inoltre protagonista di una lectio magistralis sul ruolo chiave che oggi rivestono le Ict (Information and Communication Technologies) nell’evoluzione della società  e nell’innovazione della ricerca scientifica. Ad accogliere l’amministratore delegato di Telecom Italia sono stati – tra gli altri – il preside della facoltà  di Scienze matematiche, fisiche e naturali, Sandro Stringari, e il preside della facoltà  di Ingegneria, Marco Tubino.
XDO/EG S41 S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci