PA: NUOVO ACCORDO CON TELECOM E CNR PER BAMBINI IN OSPEDALE

PA: NUOVO ACCORDO CON TELECOM E CNR PER BAMBINI IN OSPEDALE
(AGI) – Roma, 21 dic. – L’amministratore delegato della Telecom ha sottolineato come allo stato attuale i problemi non sono di infrastrutture ma di servizi. “Servizi, ha sottolineato Bernabe’, che devono essere disegnati dalla pubblica amministrazione come giustamente sta facendo il ministro Brunetta in modo eccellente”. E a riprova che la collaborazione tra governo, aziende private come la Telecom e Cnr sta dando i suoi frutti, il top manager ha reso noto che la nuova tecnologia ha reso possibile un grande economico. Nonostante la difficolta’ di lavorare in ambienti come quello ospedaliero, il progetto sviluppato dalla Telecom Italia con il Cnr, e’ stato in grado di limitare la realizzazione di nuove infrastrutture: la nuova tecnologia di connessione utilizzata “a onde convogliate” utilizza infatti l’impianto elettrico con, spiega una nota, “un impatto elettromagnetico zero e senza bisogno di cablaggi”. Al di la’ dei risultati, tornando all’accordo siglato oggi, una nota congiunta spiega come la trasformazione dello Smart service cooperation lab in centro di eccellenza, ha l’obiettivo di “estendere un’esperienza di successo ad altre aere di intervento primario, quali ‘Smart school’, con servizi per la scuola e la comunicazione tra scuola e famiglia; ‘Smart hospital’, attraverso servizi per la sanita’ con particolare riferimento alla gestione della cartella clinica e strumenti innovativi per la gestione del risk managment in ospedale; ‘Smart town’ con una serie di servizi per i cittadini”. In altre parole, “questo progetto rappresenta un punto nevralgico per la creazione di una rete cooperativa tra le regioni, le universita’ e le aziende, che contribuira’ all’avvio di tavoli sulla sanita’ elettronica e sulla scuola digitale, coinvolgendo medici, personale sanitario, insegnanti e – naturalmente – le famiglie e i cittadini. La sede del centro e’ Bologna ma altri poli d’eccellenza saranno creati su tutto il territorio. Sono infatti in corso di definizione – conclude la nota – accordi con la regione Toscana, il politecnico di Torino e la Olivetti”. (AGI) Lda/Pro

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti