Blog e informazione on line

Chi sono i lettori di blog? Che rapporto hanno con l’informazione tradizionale? Sono due delle domande a cui cerca di dare risposta un’indagine condotta dalla società  di ricerche Human Highway   (www.humanhighway.it) in collaborazione con Liquida (www.liquida.it), l’aggregatore di news del gruppo Banzai. L’indagine, intitolata ‘Blog e informazione on line’, si basa su un campione di mille individui rappresentativo dei 23,6 milioni di italiani che hanno almeno 15 anni di età  e che accedono abitualmente alla Rete.
Secondo l’indagine, i lettori abituali di blog di informazione e attualità  sono il 10% dell’utenza Internet italiana, cioè circa 2,3 milioni di individui. In prevalenza sono uomini, di età  matura (35-54 anni), residente nel Nord-Ovest e nel Centro. Circa il 30% di questi, cioè circa 700mila individui, si informa solo attraverso i blog. Per loro la fruizione di contenuti degli editori tradizionali è marginale. I lettori abituali di blog hanno dimenticato la carta: sentono un’affinità  molto maggiore con il quotidiano on line piuttosto che con il quotidiano cartaceo.

I risultati della ricerca
(vedi file Analisi della fruizione di informazione online.ppt)

– Analisi fruizione informazione on line (ppt)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il tempo speso online dagli italiani è sempre più concentrato su pochi Ott e sempre più mobile. Comscore: il tempo è la reale risorsa scarsa

Il tempo speso online dagli italiani è sempre più concentrato su pochi Ott e sempre più mobile. Comscore: il tempo è la reale risorsa scarsa

Mentana, Sallusti e Travaglio sono i direttori più presenti in radio e tv. Ecco la classifica dei direttori ‘prezzemolini’

Mentana, Sallusti e Travaglio sono i direttori più presenti in radio e tv. Ecco la classifica dei direttori ‘prezzemolini’

Classifica Comscore dell’informazione online. A settembre crescono i siti economico finanziari e i femminili – TABELLA

Classifica Comscore dell’informazione online. A settembre crescono i siti economico finanziari e i femminili – TABELLA