WTO: CINA ‘DISPIACIUTA’ PER SENTENZA SU FILM E LIBRI

WTO: CINA ‘DISPIACIUTA’ PER SENTENZA SU FILM E LIBRI
PECHINO
(ANSA) – PECHINO, 22 DIC – La Cina è “dispiaciuta” di essere stata condannata per pratiche monopolistiche dall’Organizzazione Mondiale del Commercio (Wto), che ieri ha respinto l’appello di Pechino contro la sentenza emessa su richiesta degli Usa. Nella sua richiesta, la Cina aveva sostenuto di avere il diritto di controllare le importazioni di libri, film e prodotti audio perché avrebbero potuto “danneggiare il morale del pubblico”. Nel ricorso accolto dal Wto, gli Usa hanno denunciato le restrizioni imposte alle loro esportazioni in Cina come “pratica monopolistica”. In una nota comparsa sul suo sito web, il portavoce cinese Yao Jian sostiene che dopo l’ adesione al Wto “i materiali pubblicati all’ estero, i film e gli apparecchi audiovisivi sono entrati regolarmente in Cina”. La Cina, prosegue la nota, “crede che i prodotti che combinano il valore commerciale e quello culturale… debbano essere trattati diversamente da altri prodotti”. (ANSA).
NT/ NIE S0B S91 QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi