RADIO1: PREZIOSI, CON NUOVO PALINSESTO PIU’ SERVIZIO PUBBLICO

Condividi

RADIO1: PREZIOSI, CON NUOVO PALINSESTO PIU’ SERVIZIO PUBBLICO
(AGI) – Roma, 7 gen. – Un palinsesto agile, rapido, flessibile che rafforza l’informazione, coniugando la prima rete radiofonica italiana con l’innovazione, sia tecnologica che nei programmi e nelle conduzioni. Un palinsesto che significhi piu’ informazione, piu’ dirette, piu’ utilizzo delle risorse interne, “in una parola: piu’ servizio pubblico”. E’ la nuova Radio1 Rai, come l’ha disegnata e quindi definita il direttore Antonio Preziosi che oggi, con il vicedirettore generale Rai Antonio Marano e con il direttore della radiofonia Rai Bruno Socillo, ha presentato in conferenza le linee guida della rete che e’ davanti a tutte le altre in fatto di ascolti, e nell’ultimo trimestre l’ulteriore crescita e’ stata del 10,5 per cento. Una Radio1 che ha diverse new entry, come Simona Ventura, Pupo, Jo Squillo. La conferenza stampa ha visto la folta presenza in sala di vertici aziendali: i consiglieri Gugliemo Rositani, Antonio Verro, Angelo Maria Petroni, Nino Rizzo Nervo, Giorgio Van Straten, i vice direttori generali Giancarlo Leone e Gianfranco Comanducci. Un parterre di vertice a testimonianza dell’importanza dell’appuntamento che segna una svolta nella radiofonia Rai. Presenza in massa ovviamente delle voci note (mentre i volti sono invece per forza di cose forse poco conosciuti) di Radio1 Rai: Stefano Mensurati, Aldo Forbice, Riccardo Cucchi, Ernesto Bassignano, Ezio Luzzi, Umberto Broccoli, Ruggero Po, Carlotta Tedeschi, Lorenzo Opice, Alma Grandin, Enrica Bonaccorti, Igor Righetti, Gianmaurizio Foderaro, per citarne solo alcuni. (AGI) Vic (Segue)
RADIO1: PREZIOSI, CON NUOVO PALINSESTO PIU’ SERVIZIO PUBBLICO (2)
(AGI) – Roma, 7 gen. – Portare la radio a un rapporto piu’ diretto con l’azienda. Cosi’ il vice direttore generale Marano, con delega alla all’offerta e all’innovazione, ha spiegato questo sforzo d’impresa che viene avviato. “Finora la radio non ha vissuto – ha spiegato – una forte sinergia con il resto del Gruppo. Ho voluto quindi un riallineamento dell’offerta radiofonica con obiettivi non solo d’ascolti ma con una programmazione nuova. La radiofonia non e’ una appendice della tv ma una parte importante dell’offerta Rai. La passione della radio e’ forte, e’ il mezzo piu’ vecchio ma anche il piu’ moderno e vicino a tutti, veloce. Quindi valorizzare il lavoro della radio, supportare le scelte e cosi’ anche la presenza di Simona su Radio1 e’ un aspetto del grande cambiamento che vorremmo e chiediamo alla radiofonia. Questa sinergia e’ un bene comune”. Per Socillo “l’azienda ha deciso di fare delle scelte con la radiofonia, dandole un’attenzione che prima non c’era. C’e’ un gruppo di lavoro che se ne sta occupando ed entro febbraio tutta Radiorai sara’ sulla piattaforma i-phone e stiamo lavorando perche’ lo sia anche su altre piattaforme. Se Rai Way e altre strutture ci supporteranno, entro meta’ anno partiremo con la rete digitale, con una linea di prodotti dedicati”. Socillo ha aggiunto che Radio1 “e’ l’alfiere della radiofonia” ed ha annunciato tra le novita’ anche un premio per la selezione di nuovi conduttori nell’ambito dell’Anno Marconiano. Vogliamo sperimentare voci e talenti nuovi”. Inoltre “siamo intenzionati a offrire una vasta scelta di prodotti e programmi al pubblico under 40”. (AGI) Vic (Segue)
RADIO1: PREZIOSI, CON NUOVO PALINSESTO PIU’ SERVIZIO PUBBLICO (3)
(AGI) – Roma, 7 gen. – Per il direttore Preziosi, ‘Si ricomincia da Radio1’ rappresenta il motto che lancia questo nuovo palinsesto. “Breaking news in ogni momento che sia necessario, in ogni trasmissione. E il Gr delle 8 continua ad essere la nostra portaerei”, ha sottolineato Preziosi, rilevando che programmi come appunto il Gr delle 8 o, per citarne alcuni, ‘Start – la notizia non puo’ attendere’, ‘Baobab’, ‘Zapping’, ‘Radio anch’io’, aggiungendo anche la neo-rassegna stampa ‘Prima di domani’ in onda a ridosso della mezzanotte, rappresentano “la spina dorsale di Radio1. Siamo chiamati ad essere due volte primi: innanzitutto, perche’ gli ascolti piu’ recenti confermano la nostra leadership nel panorama radiofonico nazionale e poi perche’ mettiamo in cantiere un palinsesto completamente in diretta, la cui ambizione e’ quella di dare per primi le notizie”. E poi ci sono gli ‘innesti’, come appunto Simona Ventura e Pupo. La prima condurra’ il sabato dalle 12.35 alle 13.45 “Ventura Football Club”, il primo varieta’ radiofonico sull’universo calcistico e non solo. Tra il serio ed il goliardico, la Ventura f.c. (in onda da Milano) scende in campo con la sua squadra, accompagnandoci fino alla finale della Coppa del mondo in Sudafrica 2010. Interviste ai protagonisti del calcio e dello spettacolo, collegamenti nei ritiri, classifiche, sondaggi, astrologia e musica alcuni degli ingredienti del programma. In studio con Simona, ci saranno Mauro Perfetti e Fabrizio Biggio, e non mancheranno ospiti musicali e personaggi del mondo del calcio e dello spettacolo. Invece dal martedi’ al venerdi’, dalle 13,35 alle 14, ecco arrivare “Attenti a Pupo”, ovvero il cantante e la sua imprevedibilita’ a contatto con il pubblico: questa la chiave del programma, un dialogo diretto con gli ascoltatori di Radio1. In ogni puntata Pupo scegliera’ un argomento del giorno, un filo conduttore. E mettera’ a confronto la propria opinione con quella degli ascoltatori: li chiamera’ a casa mentre sono impegnati nelle faccende domestiche quotidiane, rispondera’ a telefonate, mail e sms e dara’ la parola (live e via telefono) ad amici e ospiti, nomi celebri del mondo dello spettacolo. E poi lo sport, un asset chiave per la rete. “Abbiamo un menu’ ricco di novita’ e capace di attrarre sempre piu’ pubblico. Senza contare – ha aggiunto Preziosi – l’impegno preso con il web. Realizzeremo una radio sempre piu’ on line e sui cellulari. E’ la prossima promessa che vogliamo mantenere”. (AGI) Vic